Topografia

Gestione del libretto di campagna misto Stazione Totale e GPS

  • Scarico dati da Stazione Totale e GPS
  • Editing tabellare del Libretto di campagna
  • Operazioni topografiche
  • Poligonali aperte, chiuse e vincolate
  • Sistemi di riferimento internazionali
#

In Leonardo XE, grazie ad una struttura ad albero è possibile tenere sotto controllo il libretto di campagna ed accedere a tutte le sue componenti (stazioni, misure, operazioni topografiche ecc.) proposte in forma tabellare personalizzabile. Sono possibili ricerche, ordinamenti, modifiche degli attributi e dei dati del singolo punto o su blocchi di punti. Oltre al calcolo celerimetrico speditivo - eseguito, se non diversamente richiesto, in modo automatico – è possibile eseguire intersezioni, aperture a terra, poligonali aperte, chiuse e vincolate, operazioni di picchettamento e operazioni di livellazione e di allineamento con squadri: tutte aggiornate dinamicamente alla modifica dei dati del rilievo.

RTSE (Real Time Survey Environment)
RTSE è una tecnologia di sviluppo dei software Leonardo che permette un drastico abbattimento dei tempi di elaborazione dei dati, rendendo il lavoro più rapido e produttivo: combinando le strutture dinamiche dei libretti di campagna e Pregeo con le potenzialità del CAD topografico, si ottiene un ambiente di lavoro efficiente e dinamico dove ogni modifica apportata al libretto di campagna, avrà riscontro, in tempo reale, nella rappresentazione grafica del lavoro e nel libretto Pregeo.

Con la tecnologia RTSE si eliminano le attese dovute alle laboriose fasi di ricalcolo o di ricostruzione della rappresentazione grafica.

La topografia con Leonardo XE
Il libretto di campagna di Leonardo XE Leonardo XE gestisce una vasta gamma di stazioni totali e GPS: l’inserimento dei dati avviene per scarico diretto dallo strumento o grazie alla lettura dei file dati già scaricati, oltre che per inserimento manuale dei dati rilevati.

Il modulo topografico rende possibile il disegno in campagna basato su tipologie da assegnare durante il rilievo: questo permette di assegnare ai punti del CAD formattazioni predisposte (layer, colore, commento, tipo di rappresentazione, ecc.) e nel contempo di realizzare automaticamente i profili (linee di discontinuità, argini, fabbricati, ecc.).

Il sistema inoltre supporta numerosi sistemi di riferimento: le coordinate dei punti sono espresse in coordinate locali o calcolate sui piani di Cassini-Soldner (catastali), Gauss-Boaga, UTM nel sistema ED50, WGS84, ETRF89 e ERTF20001, per semplice proiezione, o attraverso la determinazione automatica (o l’inserimento manuale) di parametri di rototraslazione e del fattore di scala (7 parametri, trasformazione di Helmert/Bursa-Wolf, ISO 19111), o mediante le correzioni contenute nei file grigliati GR1/GR2 e/o GK1/GK2 dell’I.G.M..

Note:
1 La conversione da WGS84/ETRF89 a ERTF2000 e viceversa necessita dei grigliati I.G.M.

GPS e libretto misto
Il libretto delle misure è di tipo misto, in grado di elaborare in modo automatico ed immediato sia dati provenienti da stazione totale, sia quelli rilevati con strumentazione GPS.

E' possibile acquisire rilievi GPS statici e in RTK direttamente dai file nativi prodotti con le strumentazione GPS più diffuse. Oltre alle coordinate nel sistema WGS84 e alla quota ellissoidica, dal file sono acquisiti anche i parametri di precisione (matrice di varianza-covarianza, dei cofattori e i valori di DOP), usati nelle righe 1 e 2 GPS del libretto Pregeo. Un database dei punti utente in doppie coordinate consente di riutilizzare punti fiduciali e caposaldi trigonometrici nei lavori effettuati nella stessa area.

Calcoli rigorosi
Con Leonardo XE è possibile eseguire operazioni di compensazione delle coordinate con il metodo 'ai minimi quadrati', trattando le misure del libretto come elementi di una unica rete. La scelta delle misure da utilizzare è resa semplice e rapida da caselle di inclusione/esclusione, icone indicatrici e filtri di ricerca e selezione. I risultati sono proposti su tabelle di facile lettura che possono anche essere salvate come file di testo. Ogni fase di calcolo è documentata in modo chiaro ed approfondito, così come ampia e dettagliata è la documentazione finale con i risultati ottenuti, i dati per la loro analisi statistica e le dimensioni delle ellissi di errore, disegnate nel CAD oltre che documentate analiticamente.

CAD e ambiente di lavoro
Il CAD topografico, interamente sviluppato dalla Leonardo Software House, offre rapidità e ottime prestazioni nei campi del rilievo, della restituzione e della progettazione territoriale: bastano pochi secondi per la generazione di modelli del terreno basati su grosse moli di punti, pan istantaneo di immagini e modelli di qualsiasi dimensione, funzioni di zoom dinamico praticamente in tempo reale, con una qualità superiore dell'immagine grazie all'antialiasing nativo (v. immagine).

Confronto tra CAD senza antialiasing e Leonardo XE
Con una veste grafica moderna e un'interfaccia grafica di comodo utilizzo, basata su "ribbon", il lavoro sarà sempre rapido ed estremamente piacevole: l'ambiente operativo mette costantemente a disposizione dell'utente una vasta gamma di strumenti, come snap 3D, vincoli dinamici, filtri di selezione, liste tabellari delle entità, tutti studiati per un disegno rapido e preciso con la massima flessibilità.

Leonardo XE permette di importare ed esportare in numerosi formati, tra i quali DXF, DWG, CXF, DGN e il formato testuale ASCII / CSV personalizzabile; inoltre la compatibilità con gli altri software Leonardo è garantita dal supporto ai formati FBK e ADF.